Puoi bere soda dietetica su Keto?

Chiunque abbia preso l’abitudine di bere Diet Coke e pensa di fare il cheto probabilmente chiederà: “È permesso bere una dieta con il cheto?” Non è un segreto che la soda dietetica sia la bevanda preferita tra le persone che vogliono evitare zucchero e calorie per perdere peso.

Tuttavia, dal punto di vista nutrizionale, la soda dietetica provoca polemiche. Contiene dolcificanti artificiali, come aspartame e sucralosio, che potrebbero danneggiare la salute [1].

Ricordiamo che una dieta chetogenica ben formulata non si tratta solo di incontrare le tue macro. Ti assicura di ottenere micronutrienti da alimenti di alta qualità.

In questo articolo, discutiamo di tutto ciò che dovresti sapere sulla dieta, mentre persegui uno stile di vita chetogenico.

Che cos’è la soda dietetica?

La soda dietetica combina acqua gassata, dolcificanti artificiali, colorante caramello, aromi naturali, acido fosforico, caffeina e conservanti. Esploriamo ogni ingrediente in dettaglio:

  • Acqua gassata – È il tipo di acqua che è infusa di anidride carbonica. A volte si chiama acqua frizzante o acqua gassata. Le persone a cui non piace l’acqua normale possono optare per l’acqua gassata perché è più rinfrescante.
  • Dolcificanti artificiali – L’aspartame, il sucralosio, la saccarina e l’acesulfame K possono essere dolcificanti a zero calorie, ma sono almeno 100 volte più dolci dello zucchero.
  • Colore caramello – Questo è un colorante responsabile del colore marrone della soda dietetica. Una recensione sui caramelli alimentari ha rivelato che il colore del caramello non rappresenta un rischio genotossico per l’uomo. Significa che non provoca il cancro [2].
  • Aromi naturali– La Food and Drug Administration degli Stati Uniti definisce l’aroma naturale come un estratto o qualsiasi prodotto che contenga aromi derivati ​​da frutta, verdura, erbe, uova o materiale simile. La sua funzione è solo quella di fornire sapore [3].
  • Acido fosforico – L’acido fosforico si trova nelle bolle della soda dietetica e influenza la salute delle ossa. Uno studio ha rivelato che una dieta ricca di acido fosforico riduce la densità minerale ossea poiché l’acido fosforico drena il calcio dall’osso [4].
  • Caffeina –Mentre la caffeina è una sostanza psicoattiva ampiamente accettata, non si dovrebbe consumarla in quantità eccessive. Alte dosi, superiori a 400 mg, possono causare ansia, nervosismo e nervosismo[[5].
  • Conservanti –I conservanti comuni presenti nella soda dietetica includono benzoato di potassio e sorbato di potassio. Questi additivi chimici bloccano la crescita di muffe e funghi, prevenendo il deterioramento degli alimenti.

Posso bere diet soda mentre sono a Keto?

Diamo un’occhiata ai fatti nutrizionali di Diet Coke:

  • 0 calorie
  • 0 g di carboidrati
  • 0g di zuccheri
  • 0g di proteine

Poiché la dieta chetogenica è una dieta a basso contenuto di carboidrati, tecnicamente parlando, è consentita la soda dietetica.

Bere soda dietetica invece di soda normale riduce il consumo di carboidrati se si desidera una bevanda dolce. Simile a bere alcolici sul cheto, un’indulgenza occasionale nelle giuste quantità va bene.

Tuttavia, la soda dietetica se consumata regolarmente non supporterà uno stile di vita sano. Se dai un’occhiata agli ingredienti, non contengono nutrienti reali e potrebbero essere collegati a determinati problemi di salute.

Benefici della soda dietetica sul cheto

Ecco un fatto divertente: la prima bibita analcolica senza zucchero chiamata “No-Cal” è stata creata nel 1952 da Hyman Kirsch. Lo voleva per i pazienti diabetici. Ora, ecco alcuni vantaggi di includere una soda di dieta occasionale nella tua dieta cheto:

1. Contiene zero carboidrati

Con una dieta cheto, il consumo di carboidrati dovrebbe essere limitato a 20-50 g al giorno [6]. Mangiare o bere meno carboidrati aiuta a perdere peso poiché lo zucchero nel sangue non scorre più su e giù.

2. Soddisfa i tuoi golosi

Se hai voglia di qualcosa di dolce ma odi fare i bagagli, concederti una lattina ogni tanto aiuta.

3. Ha zero calorie

Raggiungere la perdita di peso richiede di bruciare più calorie di quelle che mangi. Per perdere un chilo di peso corporeo, è necessario un deficit calorico di 3500 kcal. In un giorno, dovresti portare via 500 kcal [7]. Ovviamente, bere soda dietetica non è l’unico modo per creare un deficit calorico. Altri modi per farlo è esercitando e mangiando cibi sani che ti riempiono.

Svantaggi Diet Soda

1. Aumenta il rischio di sindrome metabolica

Uno studio ha rivelato che il consumo di soda dietetica era associato a un rischio maggiore di sindrome metabolica.

Nel caso in cui non si sappia quale sia la sindrome metabolica, si tratta di una serie di problemi di salute che includono ipertensione, aumento del grasso della pancia, aumento del rischio di malattie cardiache e diabete.

La ricerca ha spiegato che i dolcificanti artificiali possono aumentare il desiderio di cibi più dolci e più ricchi di energia. Sono inoltre necessarie ulteriori ricerche per capire se i dolcificanti artificiali influenzano la resistenza all’insulina [8].

2. Danneggia lo smalto dei denti

L’acido fosforico nella soda dietetica è abbastanza forte da essere corrosivo. Dissolve lo smalto dei denti, rendendolo sensibile alle cavità. Un recente studio ha concluso che la versione dietetica di Coca-Cola provoca l’erosione dentale [9].

3. L’aumento di peso come effetto a lungo termine

Se bevi regolarmente bevande dietetiche per ridurre le calorie, stai commettendo un errore.

Sì, si ottiene una riduzione calorica sostituendo la soda normale con la soda dietetica. Tuttavia, questa riduzione calorica porta a sovracompensazione. Cerchi cibo più denso di energia, mangi di più e, di conseguenza, rischi di essere obeso.

Le persone che dimagriscono con la dieta sono in grado di farlo perché fanno esercizio fisico [10].

4. Ha effetti collaterali sul cervello

Ci sono molte storie di paura sull’aspartame e un argomento ampiamente discusso è il suo impatto sulla salute del cervello.

I ricercatori sospettano che l’aspartame abbia un ruolo in alcuni disturbi mentali perché modifica le concentrazioni di sostanze chimiche del cervello come la dopamina. La dopamina svolge un ruolo nel tuo umore, memoria, sonno e attenzione.

Uno studio sugli effetti neurocomportamentali dell’aspartame ha mostrato che dosi elevate hanno causato irritabilità e depressione tra i partecipanti [11].

Un altro studio che ha coinvolto topi ha suggerito che il consumo ripetuto di aspartame porta a scarsa memoria [12].

5 ricette dietetiche fatte in casa per la soda dietetica

L’acqua è innegabilmente la migliore bevanda del pianeta. Disseta la sete, cura il mal di testa e previene la disidratazione, specialmente quando si ha l’influenza cheto.

Lo sappiamo già, ma a volte, vogliamo avere quella bevanda dolce. Ecco un elenco di bevande cheto friendly. Siate certi che queste bevande cheto oltre all’acqua non contengono ingredienti dannosi per la salute.

1. Agua fresca

Questa bevanda messicana analcolica combina melone fresco, succo di lime, acqua gassata ed eritritolo (un edulcorante dietetico sicuro). Non ti rinfrescherà solo in una giornata calda, ma è anche una buona fonte di vitamina C, grazie a melone e lime.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Servire:

Ingredienti:

  • 1lb. polpa di melone
  • 2 ½ tazze di acqua frizzante fredda
  • 2 cucchiai di succo di lime
  • 2 cucchiai di eritritolo in polvere

Istruzioni:

  1. Unisci tutti gli ingredienti in un frullatore.
  2. Posizionare un filtro a rete su una grande ciotola.
  3. Filtrare il composto premendo verso il basso eventuali pezzi di melone.
  4. Riempi i bicchieri di servizio con ghiaccio. Versare l’agua fresca.
  5. Servire immediatamente

calorie

20

% Valore giornaliero*

Totalmente grasso 0.1g

0%

Grassi saturi 0g

0%

Colesterolo 0mg

0%

Sodio 10mg

0%

Carboidrati totali 4.9g

2%

Fibra alimentare 0,5 g

2%

Zuccheri totali 4.5g

Proteina 0.5g

2. Soda al pompelmo rosa

La nostra soda al pompelmo rosa è probabilmente il miglior sostituto della soda dietetica. Dà la stessa sensazione frizzante, ma questa volta contiene veri succhi di pompelmo e limone. Servilo alla tua famiglia e ai tuoi ospiti.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Servire: 4

Ingredienti:

  • 1 pompelmo rosa, spremuto
  • ½ limone, spremuto
  • 20 gocce di stevia liquida
  • 3 tazze di acqua frizzante
  • 1 pizzico di sale

Istruzioni:

  1. In una piccola ciotola, unire il succo di pompelmo succo di limone, stevia e sale.
  2. Dividi il composto tra quattro bicchieri da portata.
  3. Aggiungi alcuni cubetti di ghiaccio in ogni bicchiere e riempi i bicchieri con acqua frizzante

calorie

15

% Valore giornaliero*

Totalmente grasso 0.1g

0%

Grassi saturi 0g

0%

Colesterolo 0mg

0%

Sodio 2mg

0%

Carboidrati totali 4g

1%

Fibra alimentare 0,7 g

3%

Zuccheri totali 2.3g

Proteina 0.3g

3. Bevanda di cheto cola

Ecco una bevanda a basso contenuto di carboidrati e ipocalorica che toglie la colpa di bere cole. Abbiamo aggiunto un paio di ingredienti naturali con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie: zenzero, lavanda, semi di coriandolo e altro ancora.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Servire: 8

Ingredienti:

  • 2 ½ tazze di eritritolo granulato
  • 2 tazze d’acqua
  • 1 cucchiaio di scorza d’arancia
  • ½ cucchiaio di scorza di lime
  • 1 cucchiaio di scorza di limone
  • 2 cucchiaini di semi di coriandolo tritati
  • 1 anice stellato
  • 1 cucchiaino di zenzero tritato
  • 1 stecca di cannella
  • 1 cucchiaino di fiori secchi di lavanda
  • ¼ cucchiaino di polvere di acido citrico
  • 1 baccello di vaniglia, diviso a metàAcqua gassata, se necessario

Istruzioni:

  1. Unisci tutti gli ingredienti in una casseruola, tranne l’acqua di soda.
  2. Portare a ebollizione a fuoco medio-alto.
  3. Ridurre il calore e cuocere a fuoco lento per 20 minuti.
  4. Filtra il composto in una grande brocca.
  5. Lasciare raffreddare e diluire a piacere con acqua gassata.
  6. Servire sul ghiaccio.

calorie

4

% Valore giornaliero*

Totalmente grasso 0.1g

0%

Grassi saturi 0g

0%

Colesterolo 0mg

0%

Sodio 0mg

0%

Carboidrati totali 0.7g

0%

Fibra alimentare 0,3 g

1%

Zuccheri totali 0g

Proteina 0.1g

4. Ginger ale

Questa bevanda al gusto di zenzero equilibra lo zucchero nel sangue, allevia i problemi digestivi e calma la tosse. Se ti senti sotto il tempo, la nostra birra allo zenzero potrebbe essere la tua soluzione rinfrescante.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Servire: 4

Ingredienti:

  • 1 limone, spremuto
  • 4 tazze di acqua frizzante
  • 2 cucchiai di eritritolo in polvere
  • Pezzi da 22 pollici di zenzero, pelati e tritati
  • Menta, come desiderato
  • Cubetti di ghiaccio, come desiderato

Istruzioni:

  1. Sbucciare e grattugiare lo zenzero. Mettilo in un panno di mussola o formaggio e strizzalo finché non avrai circa 2 cucchiai di succo di zenzero liquido.
  2. In una brocca, mescola il succo di zenzero, il succo di limone e l’acqua frizzante.
  3. Mescolare in eritritolo, aggiungere cubetti di ghiaccio e menta e servire immediatamente.

calorie

14

% Valore giornaliero*

Totalmente grasso 0.2g

0%

Grassi saturi 0,1 g

0%

Colesterolo 0mg

0%

Sodio 4mg

0%

Carboidrati totali 3.3g

1%

Fibra alimentare 0,8 g

3%

Zuccheri totali 0,5 g

Proteina 0.4g

5. Melograno frizzante

Cinque ingredienti sono tutto ciò che serve per preparare quattro bicchieri corroboranti di questa bevanda al melograno. Contiene un po ‘di caffeina, grazie al tè verde che aumenta la tua energia in pomeriggi super rilassati.

Tempo di preparazione: Cinque minuti

Servire: 4

Ingredienti:

  • 2 tazze d’acqua
  • ½ tazza di succo di melograno fresco
  • ½ tazza di acqua frizzante
  • 20 gocce di stevia
  • ½ tazza di tè verde appena preparato, freddo

Istruzioni:

  1. Unisci tutti gli ingredienti in una brocca.
  2. Servire sul ghiaccio.

calorie

18

% Valore giornaliero*

Totalmente grasso 0.3g

0%

Grassi saturi 0g

0%

Colesterolo 0mg

0%

Sodio 1mg

0%

Carboidrati totali 4g

1%

Fibra alimentare 0,8 g

3%

Zuccheri totali 3g

Proteina 0.3g

Conclusione

Anche se la soda dietetica sembra essere un modo eccellente per ridurre le calorie e soddisfare la tua sete, è meglio evitarlo. Pensa agli esiti avversi del consumo a lungo termine. Le nostre cinque bevande cheto sono alternative migliori. Sono a basso contenuto di carboidrati e contengono frutta ed erbe che supportano uno stile di vita sano.

Riferimenti

  1. Strawbridge H. Dolcificanti artificiali: senza zucchero, ma a quale costo? 16 luglio 2012 – https://www.health.harvard.edu/blog/artificial-sweeteners-sugar-free-but-at-what-cost-201207165030

  2. Sengar G, Sharma HK. Caramelle alimentari: una recensione. 9 febbraio 2012 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4152495/

  3. FDA Food & Drug Administration statunitense. CFR – Codice dei regolamenti federali Titolo 21. 2018 1 aprile – https://www.accessdata.fda.gov/scripts/cdrh/cfdocs/cfcfr/cfrsearch.cfm?fr=501.22

  4. Tucker KL et al. Le cole, ma non altre bevande gassate, sono associate a una bassa densità minerale ossea nelle donne anziane: lo studio sull’osteoporosi di Framingham. 2006 ottobre – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17023723

  5. Temple JL. Uso di caffeina nei bambini: ciò che sappiamo, ciò che ci resta da imparare e perché dovremmo preoccuparci. 2009 gennaio 20 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2699625/

  6. Masood W, Uppaluri KR. Dieta chetogenica 27 ottobre 2018 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK499830/

  7. Hall KD. Qual è il deficit energetico richiesto per unità di perdita di peso ?. 11 settembre 2007 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2376744/

  8. Nettleton JA, PhD et al. Assunzione di soda dietetica e rischio di sindrome metabolica incidente e diabete di tipo 2 nello studio multietnico di aterosclerosi (MESA) *. 16 gennaio 2009 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2660468/

  9. Khamverdi Z et al. Effetto di una dieta comune e bevanda regolare sull’erosione dello smalto a varie temperature: uno studio in vitro. 30 settembre 2013 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4025425/

  10. Yang Q. Aumentare di peso “andando dieta?” Dolcificanti artificiali e neurobiologia delle voglie di zucchero. Giugno 2010 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2892765/

  11. Lindseth GN et al. Effetti neurocomportamentali del consumo di aspartame. 3 aprile 2014 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5617129/

  12. Abdel-Salam OM et al. Studi sugli effetti dell’aspartame sulla memoria e sullo stress ossidativo nel cervello dei topi. Dicembre 2012 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23280025