Miti sui grassi e sulla dieta cheto

La dieta cheto, una soluzione per ridurre il grasso di accumulo extra

Una dieta cheto cerca di mettere il corpo in chetosi per convertire il grasso in composti noti come chetoni e inizia a usarli come principale fonte di energia. Tagliare i carboidrati aiuta il tuo corpo a diventare una macchina brucia grassi.

Un minore apporto di carboidrati, le riserve di glicogeno si riducono e il livello di insulina diminuisce. Ciò consente agli acidi grassi di essere rilasciati dalle riserve di grasso del corpo. Successivamente, il fegato converte alcuni di questi acidi grassi in acetone, acetoacetato e beta-idrossibutirrato chetoni. Questi chetoni possono essere usati come carburante dal tuo corpo. Un altro modo per entrare in chetosi è passare diverse ore senza mangiare. In effetti, molte persone entrano in una lieve chetosi tra la cena e la colazione. È la base del digiuno intermittente.

Questo processo di chetosi richiede anche un apporto proteico sufficiente per fornire al fegato aminoacidi che possono essere utilizzati per la gluconeogenesi o la produzione di glucosio.

Una dieta cheto mira a ridurre il numero di calorie totali, modificare i livelli ormonali per facilitare la combustione dei grassi e aumentare il rilascio di noradrenalina, un ormone che facilita la perdita di peso. L’abbassamento della glicemia rende più facile per il corpo utilizzare il grasso per funzionare. Riducendo i livelli di insulina, aumenta la combustione dei grassi, portando alla perdita di peso e al desiderio di cibo.

Limitare l’assunzione di carboidrati può ridurre il grasso in eccesso

Quando si tratta di ridurre i carboidrati, è necessario abbandonare gli alimenti pieno di zucchero e amido come una delle caratteristiche della dieta cheto. Ciò include alimenti ultra-elaborati, cibi zuccherati, cereali, riso, pasta, legumi, tuberi e bevande gassate e alcoliche.

Dallo zucchero come dolcificante alle bevande zuccherate, succhi di frutta, dolci, panini, gelati commerciali, salse, snack commerciali, biscotti e simili sono alimenti non adatti a una dieta chetogenica.

I cereali sono una delle grandi fonti di carboidrati nella nostra dieta e sono consigliati come fonte di energia insieme ai legumi. Tuttavia, nella dieta cheto non sono consentiti nemmeno in quantità minime, dovremmo evitare anche i cereali integrali. Questo include anche i legumi.

Si tratta di ridurre il consumo di frutta e verdura perché ricche di carboidrati di rapida assimilazione. Latte e yogurt, anche vegetali, possono essere fortemente limitati o vietati del tutto nella dieta cheto. In particolare, non sono consentite alternative zuccherate o aromatizzate che sono quelle con la più alta percentuale di carboidrati.

Il cibo è limitato a carne e pesce in genere, uova, formaggio, noci, semi, oli e avocado, olive, arachidi e capperi.

Dieta Keto: come consumare i grassi per eliminare i grassi

La dieta chetogenica limita la quantità di carboidrati che dovrebbe essere consumata, dando priorità al consumo di proteine ​​e grassi. Com’è possibile che il consumo di grassi aiuti ad eliminare i grassi?

Un elevato apporto proteico darà al tuo corpo abbastanza energia per digerire, quindi, è ciò che ti darà la più grande sazietà. Questo è completato dal consumo di molte fibre per controllare i livelli di zucchero nel sangue e abbassare i livelli di colesterolo.

Alcuni degli alimenti convenzionali che puoi gustare con una dieta chetogenica sono burro, olio d’oliva, pesce e crostacei, carne. Tutti gli alimenti calorici e contenenti grassi.

Mangiare grassi sani può aumentare i livelli di chetoni e quindi aiutarti a raggiungere la chetosi. Ovviamente dovrebbero essere grassi di alta qualità, come pesce grasso, olio d’oliva e avocado. La verità è che non c’è eccesso di calorie se il tuo obiettivo è perdere peso.

Si tratta anche di generare il giusto contesto in modo che il tessuto adiposo capisca che deve rinunciare a parte delle sue riserve. La dieta cheto permette di distanziare i pasti, di muoversi a stomaco vuoto e di riconciliarsi con i segnali di fame e sazietà.