Guida alla dieta cheto: grassi

Questo Guida alla dieta cheto: grassi Ti aiuterà quando si tratta di sapere quali grassi sono i migliori e come incorporarli nei piatti dei tuoi menu. Come forse già saprai, il 75% della dieta chetogenica si basa sull’assunzione di grassi per produrre chetoni e attraverso questi generare energia per il corpo.

Una delle principali difficoltà è incorporare i grassi nella nostra vita quotidiana perché culturalmente sono stati messi da parte e insultati come la grande causa della pandemia globale di obesità.

Un’altra difficoltà è sostenere a lungo una percentuale così alta di grassi, per questo alla fine ti daremo alcuni suggerimenti e consigli, oltre a ricette che ti aiuteranno a incorporarli.

In primo luogo bisogna perdere la paura di consumare grassi, i grassi non generano “accumulo di grasso”, quello che lo genera è il carboidrato in eccesso che non viene utilizzato come combustibile e viene immagazzinato nel nostro organismo sotto forma di grasso immagazzinato per quando abbiamo un tempo di “carenza” di cibo, cosa che nella società odierna, non accade più.

Quindi… i grassi non fanno ingrassare?

I grassi giusti possono aiutarti a perdere peso e hanno dimostrato di migliorare la tua salute generale senza causare malattie cardiache. Quello che dobbiamo tenere a mente è che la qualità del grasso è importante, un pezzo di pancetta non è la stessa cosa di un cucchiaio di olio di cocco.

Possiamo dividere i grassi in due tipi: insaturi, saturi e trans.

grassi insaturi

Liquido a temperatura ambiente. Si trovano principalmente negli oli vegetali. E questi a loro volta si dividono in due tipi:

  • Grassi monoinsaturi: noci, avocado, olio d’oliva, olio di girasole, olio di arachidi e burro.
  • Grassi polinsaturi: noci, semi di girasole, semi di lino o olio di semi di lino, pesce come salmone, sgombro, aringa, tonno alalunga e trota, olio di mais, olio di soia
  • Gli Omega 3 sono considerati un grasso polinsaturo, in molti casi vengono integrati perché non si raggiungono i livelli minimi, ed è molto importante raggiungerli per rafforzare i neuroni e per altre importanti funzioni. Questi acidi aiutano a mantenere il cuore sano e proteggono dall’ictus.

Grassi saturi

Solidi a temperatura ambiente, per questo sono anche conosciuti come “grassi solidi”. Li troviamo nel grasso di maiale, nel lardo, nel grasso del latte, nella carne, nella pelle di pollo e suino, nel formaggio. Ma anche nell’olio di cocco.

Grasso trans

Questi sono grassi che sono stati modificati attraverso un processo chiamato idrogenazione. Questo processo aumenta la durata di conservazione dei grassi e li rende più duri a temperatura ambiente. Sono i grassi che dovremmo evitare e che si trovano in: alimenti trasformati, snack, biscotti dolci, margarine e oli parzialmente idrogenati.

I grassi più utilizzati nella dieta cheto

Olio d’oliva

È molto importante che sia extravergine in modo che non perda gran parte delle componenti sane. Ha 0 carboidrati e puoi usarlo per integrare i tuoi macro di grassi.

Burro

Ha tra 0 e 2 carboidrati ogni 100 grammi, in questo caso è molto importante guardare bene l’etichetta perché varia molto da un prodotto all’altro e alcuni hanno zuccheri aggiunti. Può essere utilizzato per cuocere, friggere o cucinare.

boh

È noto come burro chiarificato, è un buon sostituto del grasso che non contiene lattosio. Ha 0 carboidrati, non brucia ad alte temperature, cosa che succede con olio e burro. Ha un sapore caratteristico.

Olio di cocco

Proviene dal grasso risultante dalla spremitura della polpa di cocco. Ha 0 carboidrati e può essere utilizzato per cucinare ad alte temperature.

Olio di avocado

Deriva dall’estrazione del frutto dell’avocado. È un olio che ha un contenuto di grassi purissimo, che non si ossida se riscaldato e che ci offre le proprietà dell’avocado.

Olio MCT

È un tipo di grasso che viene assorbito molto rapidamente dal corpo e viene convertito in chetoni. Non hanno sapore, hanno 0 carboidrati e un indice glicemico pari a 0. Puoi assumerlo a stomaco vuoto perché non interrompe il tuo digiuno e favorisce lo stato di chetosi.

Ricetta ricca di grassi: bombe grasse